Non solo odio sui social

La community "Un libro tira l'altro", nata a Firenze, conta ormai oltre 150'000 iscritti, molti anche nella Svizzera italiana

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il gruppo Facebook (attenzione: "gruppo", non "pagina") dal nome "Un libro tira l'altro, ovvero il passaparola dei libri" ha da poco raggiunto il ragguardevole traguardo di 150'000 iscritti. Secondo il suo fondatore, il fiorentino Claudio Cantini, era un obbiettivo "impensabile" nel luglio 2013, quando lo ha creato.

Ad affiancarlo c'è Valentina Leoni, alla quale spetta forse il compito più gravoso e impegnativo: quello di moderare il gruppo. Per quanto riguarda l'argomento libri, è infatti la community più numerosa d'Italia e la più attiva, con oltre 3'000 commenti giornalieri.

Ma le regole sono ferree. "Gli urlatori non sono ammessi. Inoltre", sottolinea Claudio, "la pubblicità non è ammessa: anche gli scrittori possono partecipare, ma esclusivamente in qualità di lettori".

clicca qui per vedere il sito della community

 

Francesca Pusek, Gianluca Blefari
Condividi