A Soletta si è fatto apprezzare il documentario dedicato alla poetessa Alfonsina Storni
A Soletta si è fatto apprezzare il documentario dedicato alla poetessa Alfonsina Storni (Archivio RSI)

Svizzera italiana alla ribalta a Soletta

La creatività del sud delle Alpi si è fatta notare alle Giornate cinematografiche con un film di animazione e una sceneggiatura. Ma non solo...

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Società svizzera degli autori e Suissimage alle Giornate cinematografiche di Soletta hanno conferito il premio del pubblico dotato di 5000 franchi a “Vigia” (l’ape), un divertente cartoon di Marcel Barelli. La sceneggiatura di Alessandra Mueller e Christian Bubola “L’explicateur de rêves” ha, da parte sua, ottenuto una delle quattro borse messe in palio per la realizzazione di lungometraggi di fiction.

Ma domenica il pubblico della 49esima edizione del festival di Soletta ha anche potuto scoprire, o riscoprire la figura di una poetessa di nome e di fama internazionale: Alfonsina Storni. Christoph Kühn ha dedicato alla poetessa femminista di Sala Capriasca emigrata in Argentina il documentario "Alfonsina", coprodotto dalla Ventura Film di Meride e dalla RSI.


Condividi