Un teatro compatibile con il Covid

Una passeggiata poetica all’aperto con gli spettatori che tallonano gli attori

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Per seguire lo spettacolo basta scaricare un’applicazione sul proprio telefonino, indossare le cuffie e scegliere la lingua: francese, inglese o italiano. Dopo di che all’ora stabilita parte la colonna sonora ed è per tutti uguale.

I due attori, Yves Adam e Carole Schafroth, camminano nello spazio pubblico di Rolle, nel canton Vaud. Attorno a loro tredici spettatori ascoltano i dialoghi preregistrati e si immergono nella vita dei personaggi e del loro mondo. Un mondo dove la distanza fisica è diventata la norma e dove stringere la mano, baciare, spingere e accarezzare sono proibiti.

Questa passeggiata poetica prodotta dal regista Adrien Gygax è un adattamento dello spettacolo “C-O-N-T-A-C-T” che il compositore e scrittore francese Samuel Sené ha creato lo scorso giugno a Parigi, subito dopo il primo confinamento, quando i teatri erano ancora chiusi. Il suo progetto è stato successivamente esportato a Londra, Manchester, Bruxelles, Roma. In Svizzera, altre città sono interessate. Tra queste: Vevey e Morges. A Neuchâtel il Théâtre du Passage ha già programmato sei spettacoli dal 23 al 25 aprile.

Il teatro grigionese vive via web

Il teatro grigionese vive via web

Il Quotidiano di sabato 10.04.2021

 
MarJa
Condividi