Yuichiro Masui, primo cliente a indossare l'Apple Watch a Tokyo
Yuichiro Masui, primo cliente a indossare l'Apple Watch a Tokyo (Reuters)

È arrivato l'Apple Watch

In vendita in Giappone e paesi asiatici l'orologio connesso dell'azienda americana, ma senza file chilometriche

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L’Apple Watch è stato messo in vendita venerdì in Giappone e in gran parte dell’Asia, scatenando la gioia dei fans privilegiati che l’avevano ordinato su Internet. Davanti ai negozi del colosso di Cupertino on c’era però il solito caos che si genera al lancio di un nuovo prodotto.

Infatti, in mattinata a Tokyo solo una trentina di clienti – il 90% dei quali erano uomini – si sono messi pazientemente in fila all’ingresso dello store "SoftBank" del quartiere chic di Ginza. Tutti gli acquirenti si erano iscritti due settimane fa su un registro della rivendita Apple, creato per i clienti più desiderosi di ottenere questo gadget elettronico che funziona in sinergia con gli iPhone 5 e 6.

 

Uno dei primi clienti entusiasti del telefono connesso Apple ha dichiarato di "voler vedere cosa si riesce a fare con quest’orologio intelligente. Il prezzo (equivalente a 360 franchi per la versione "base") non era eccessivo". L’Apple Watch si inserisce in un mercato dove sono già attivi Sony con i suoi SmartWatch e Samsung con i Galaxy Gear.

Reuters/ATS/EnCa

Condividi