Angurie su Marte, la polizia conferma

Sul sito del New York Times finisce per sbaglio la notizia di una folle scoperta – Pochi minuti online poi le scuse

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

"Campi di angurie scoperti su Marte, dice la polizia", sotto questo titolo martedì 8 giugno sul sito del NYT si poteva leggere: "Secondo le autorità l’aumento di frutta aliena è la causa dell’eccesso di cocomeri spaziali". 

Doveva essere una semplice ed interna prova di sistema, ma qualcosa è andato storto e la notizia è andata in pagina, rimanendoci pochi minuti, ma abbastanza da essere vista dagli utenti. Il NYT si è scusato per la svista che però, visto l’esilarante testo, è stata apprezzata dai lettori. Nell’unico paragrafo si poteva infatti leggere: "L’FBI ha preferito non commentare le indiscrezioni sul fioccare di angurie, ma ha confermato che siano stati intercettati alcuni kiwi". L’articolo si concludeva con la frase – a vero dire non veritiera visto il tenore del pezzo - "Questa storia è terribilmente noiosa".

Marcello Fusetti
Condividi