ISS aperta ai turisti spaziali

La NASA apre alle "opportunità commerciali" - Non sarà però una vacanza a buon mercato

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Turisti dello spazio potranno beneficiare dall'anno prossimo dell'accoglienza sulla Stazione spaziale internazionale, che venerdì ha annunciato l'apertura a questa e altre opportunità commerciali sull'ISS. Naturalmente a pagamento e la cifra non sarà modica: 35'000 dollari a notte per vitto e alloggio, uso di internet non compreso e senza possibilità di compiere passeggiate nello spazio.

Albergo con vista
Albergo con vista (keystone)

La parte più costosa resterà però il viaggio, da compiersi con le capsule Crew Dragon di SpaceX o Starliner della Boeing, ora non ancora operative con equipaggio.

Crew Dragon, la capsula di SpaceX, sarà uno dei due possibili veicoli
Crew Dragon, la capsula di SpaceX, sarà uno dei due possibili veicoli (keystone)

Chi vorrà trascorrere fino a un mese sull'ISS, infatti, dovrà sborsare per il passaggio 58 milioni di dollari, quanto pagherà la stessa NASA per far giungere in orbita i suoi astronauti. Dopo l’addio agli shuttle, infatti, dal 2011 resta un solo "taxi" disponibile ed è il razzo russo Soyuz, che da allora ha portato solo "professionisti". Dal 2001 (il primo fu Dennis Tito) al 2009 (Guy Laliberté fondatore del Cirque du Soleil) i russi avevano invece già portato nello spazio diversi danarosi. Lo rifaranno dal 2021.

Nasce il turismo spaziale

Nasce il turismo spaziale

TG 12:30 di sabato 08.06.2019

 
Condividi