Il prototipo nel Mare del Nord
Il prototipo nel Mare del Nord (Erwin Zwart/The Ocean Cleanup)

Il 21enne che ripulisce i mari

L'olandese Boyan Slat ha iniziato a testare l'invenzione che lo rese famoso tre anni fa

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il 21enne olandese Boyan Slat, che tre anni fa si era fatto conoscere con un progetto disegnato su un tovagliolo di carta per ripulire i mari da milioni di tonnellate di plastica, ha trovato i finanziamenti necessari per lanciarsi nella sua avventura, 1,5 milioni di euro, e ha iniziato un anno di test nel Mare del Nord.

 

Mentre la concorrenza suggerisce di utilizzare navi per recuperare i rifiuti in questione, "Ocean Cleanup" consiste nello sfruttare le correnti: "Perché andare a cercare i rifiuti, quando vengono loro da noi?", ha chiesto dieci giorni fa in conferenza stampa a Scheveningen. Il suo prototipo è una barriera di 100 metri di lunghezza ultraresistente in caucciù, poliestere e tessuto, costituita da reti in grado di sopportare 80 tonnellate di peso e di catturare anche frammenti di un millimetro di diametro.

Boyan Slat
Boyan Slat (Erwin Zwart/The Ocean Cleanup)

Premiato dalle Nazioni Unite per la sua idea nel 2014, Slat ha lasciato gli studi di ingegneria spaziale per perseguire il suo sogno di una struttura simile a quella ora in prova, a forma di V ma lunga 100 chilometri e da ancorare al fondo degli oceani.

pon/AFP 

Per saperne di più:

Il sito del progetto Ocean Cleanup

Condividi