Nuova scoperta per combattere l''Alzheimer
Nuova scoperta per combattere l''Alzheimer (keystone)

Lotta all'Alzheimer, scoperta

Ricercatori hanno chiarito uno dei meccanismi che impedisce alla cellule cerebrali di ripulirsi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

È stato chiarito uno dei meccanismi che impedendo alle cellule del cervello di "ripulirsi", favorisce l'Alzheimer. Lo studio, pubblicato sulla rivista scientifica Autophagy, è nato nei laboratori del Nico-Università di Torino. La malattia è legata all'accumulo nel tessuto cerebrale di alcune sostanze e i ricercatori hanno individuato la relazione che lega la presenza di queste molecola ai principali meccanismi di morte e ricambio cellulare.

"Grazie a questo studio abbiamo aperto la strada a nuove ricerche - commentano le ricercatrici del Nico Elena Tamagno e Michela Guglielmotto - occorre infatti indagare i meccanismi molecolari che rallentano lo smaltimento di "rifiuti", così da favorire il processo di ricambio cellulare di tipo "positivo" e frenare lo sviluppo dell'Alzheimer.

Questi risultati, che confermano l'importanza della ricerca di base, potrebbero aiutare a disegnare nuove terapie che possano curare, o almeno alleviare i sintomi di questa terribile malattia.  Con il gruppo di ricerca  guidato dal direttore dell'Istituto Alessandro Vercelli, hanno collaborato diverse università italiane e quella di Losanna nonché la Columbia University di New York.

Red.MM/ANSA/Swing

Condividi