James Boysen dopo l'intervento a cranio e cuoio capelluto
James Boysen dopo l'intervento a cranio e cuoio capelluto (Keystone)

Trapianto di cranio in Texas

Operato uno sviluppatore informatico che aveva una lesione provocata dalla radioterapia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Alla fine di maggio, per la prima volta al mondo, è stato effettuato un trapianto parziale di cranio e di cuoio capelluto su un uomo con una ferita alla testa, in seguito a un trattamento oncologico.

L'operazione è stata effettuata in Texas dai medici dell’Anderson Cancer Center e del Methodist Hospital di Houston. Il paziente si chiama Jim (James) Boysen, uno sviluppatore informatico di 55 anni, originario di Austin. A causa degli effetti della radioterapia usata per combattere un raro tumore, l'uomo aveva una ferita aperta al capo che non si rimarginava.

Per risolvere la situazione i medici hanno deciso per il trapianto. L'intervento è durato ben 15 ore e ha coinvolto una decina di chirurghi e un totale di 40 operatori sanitari. Per reperire il donatore adatto ci son voluti invece 18 mesi. Boysen aveva già subito nel '92 un innesto di rene e pancreas.

ATS/AGI/EnCa

Condividi