Un robot killer salva-coralli

Gli scienziati australiani hanno presentato un drone acquatico in grado di uccidere la stella marina "corona di spine"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Degli scienziati australiani hanno svelato venerdì un robot subacqueo in grado di individuare e uccidere la "corona di spine", una stella marina che divora i coralli. Si chiama RangerBot, è stato finanziato con una donazione di Google, ed è stato studiato appositamente per proteggere la barriera corallina, patrimonio dell'umanità.

Negli ultimi anni, infatti, l'immensa barriera - grande come il Giappone o l'Italia - ha subito dei gravi danni a causa del riscaldamento della temperatura dell'acqua, ma anche per via di questa stella marina molto invasiva.

Questa sorta di drone acquatico è in grado di monitorare la salute dei coralli e le condizioni ambientali. Ma all'occorrenza può anche iniettare una sostanza letale nelle "corone di spine".

AFP/eb
Condividi