La gamba bionica di Zac Vawter
La gamba bionica di Zac Vawter (KEYSTONE)

Una gamba bionica collegata ai nervi

Il sistema che "gestisce" l'arto ha dato ottimi risultati

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Non può ancora giocare a basket come faceva prima, né probabilmente guiderà più una moto, ma Zac Vawter - programmatore di 31 anni che ha perso una gamba proprio in un incidente con la due ruote - può di nuovo camminare.

L'uomo sta sperimentando il primo arto bionico capace di leggere i segnali dei nervi e dedurre in tempo reale il gesto che il paziente vorrebbe compiere.

Il sistema, stando a un articolo pubblicato dal New England Journal of Medicine, ha dato ottimi risultati e presto potrebbe uscire dai laboratori del Rehabilitation Institute of Chicago ed entrare ufficialmente sul mercato.

TXT


Condividi