Video-bufala, dal porno ai politici

Johnson invita a votare per Corbyn (ma è un falso). La BBC mostra il livello di perfezione raggiunto dai deepfake, e i rischi per la democrazia

"Ciao, gente, sono qui con un messaggio molto speciale... desidero sostenere il mio degno avversario, l'onorevole Jeremy Corbyn, come primo ministro del Regno Unito. Solo lui, non io, può fare di nuovo grande la Gran Bretagna". Parole del premier britannico Boris Johnson, anzi no. Il video sembra vero, ma non lo è. Così come è costruito al computer il filmato, speculare, nel quale il laburista Jeremy Corbyn invita a votare il suo avversario conservatore.

 

Magie e trucchi del deepfake, denunciati in un servizio della BBC, per mettere in guardia i cittadini sui pericoli che corre la democrazia quando è esposta alla disinformazione della famigerata tecnica (inizialmente usata per sovrapporre il volto di personaggi famosi a quello degli attori porno), tecnica che ha raggiunto ormai livelli di perfezione impressionanti, pari alle immagini originali. La TV pubblica britannica ha rilanciato il video realizzato dall'organizzazione Future Advocacy proprio con l'obbiettivo di convincere i politici a impegnarsi sul tema.

EBU/M. Ang.
Condividi