Vino e biscotti in orbita

Tra le quasi quattro tonnellate di rifornimenti consegnati alla ISS anche materiali per esperimenti un po' particolari

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Una capsula si è agganciata alla Stazione spaziale internazionale (ISS) lunedì con a bordo quasi quattro tonnellate di rifornimenti e materiali per esperimenti scientifici. Tra questi anche alcuni un po' fuori dal comune, che faranno venire l'acquolina in bocca agli astronauti.

Il primo è un forno pensato per cuocere biscotti in assenza di peso e testare gli effetti della cottura ad alta temperatura nello spazio. Solitamente i cibi che creano briciole non vengono mangiati nella ISS, a causa del rischio che possano fluttuare per la cabina provocando problemi. L'esperimento viene condotto nell'ottica di rendere i lunghi viaggi nello spazio più ospitali.

Il cargo trasportava anche 12 bottiglie di vino, ma in questo caso gli astronauti non potranno stapparle per rallegrare la permanenza in orbita. Altre 12 bottiglie saranno fatte infatti invecchiare per un anno sulla Terra e poi verranno confrontati i risultati. In questo caso si vuole studiare l'effetto della microgravità e delle radiazioni in arrivo dallo spazio sul processo di fermentazione.

AP/AFP/sf
Condividi