Io però lo volevo...
Io però lo volevo... (iStock)

La contraccezione in un cerotto

Viene applicato per un minuto e ha una serie di microaghi che, rilasciando piccole quantità di levonorgestrel, impediscono la gravidanza

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

E se in futuro come contraccettivo al posto della pillola, da ricordare ogni giorno, si usasse un cerotto pensato per offrire protezione per un mese una volta applicato e rimosso nel giro di un minuto?

Questa l'ipotesi che deriva da uno studio nel quale un team di ricercatori guidati dal Georgia Institute of Technology, in un articolo sulla rivista Science Advances, mostra il funzionamento e i risultati ottenuti al momento sui topi di un patch in grado di somministrare i farmaci senza dolore e rapidamente.

Ciascun cerotto ha una serie di microaghi fissati sulla parte inferiore. All'interno della pelle, gli aghi si rompono molto lentamente, rilasciando piccole quantità di levonorgestrel nel flusso sanguigno, e impedendo così la gravidanza.

I ricercatori hanno testato il sistema con un placebo su dieci volontarie donne. E riferiscono che nove su dieci hanno detto che avrebbero usato il patch se fosse stato disponibile sul mercato.

ats/joe.p.
Condividi