L'ex campione ha lasciato la scacchiera per la politica
L'ex campione ha lasciato la scacchiera per la politica (keystone)

Scacco... matto per Kasparov

Il ritorno alla scacchiera del pluri campione russo si è rivelato piuttosto deludente

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il ritorno alla scacchiera della leggenda Garry Kasparov, dopo 12 anni di assenza, si è rivelato alquanto tormentato. Il 54enne russo, durante un torneo negli Stati Uniti si è imposto in poche partite e ha mostrato che i 15 anni da campione mondiale (1985-2000) sembrano lontanissimi.

Kasparov ha infatti terminato solo all’ottavo posto nel torneo Rapid and Blitz di S. Louis (USA) al quale erano iscritti una decina di concorrenti tra i quali quattro dei migliori dieci scacchisti al mondo. Il torneo è andato all'armeno Levon Aronian.

Secondo gli esperti, che hanno seguito gli incontri, colui che era stato soprannominato “l’orco di Baku” per la sua voglia di vincere e di imporre la sua pressione psicologica sugli avversari, è stato tradito proprio dal mentale, dalle sue incertezze, dalla sua lentezza nel gioco ma anche dal tipo stesso di torneo in cui è chiesta velocità di esecuzione e massima concentrazione.

ATS/AFP/Swing

Condividi