(iStock)

Lo stato dell'arte

Colloquio con Hans Belting, di Flavia Foradini

Laser
Martedì 07 giugno 2016 alle 09:00
Replica alle 22:35

 

Con la sua incisività e ironia, Hans Belting è da decenni un punto di riferimento per il mondo dell’arte.

Profondo conoscitore dei più nuovi fermenti, ma anche fine saggista e pedagogo, Hans Belting racconta al microfono di Flavia Foradini la sua sfaccettata visione dello stato dell’arte oggi: l’arte nel mondo globalizzato; gli sviluppi del mercato dell’arte; la fisionomia dei nuovi collezionisti; il mondo dominato dalle immagini assai più che dall’arte; l’arte nella contaminazione con le nuove tecnologie; le nuove modalità di percezione delle creazioni artistiche, che offuscano il predominio dello sguardo, finora trait d’union privilegiato tra opera d’arte e fruitore.

Hans Belting è stato tra i principali animatori del rinomato ZKM, il Centro per l'arte e la tecnologia dei media di Karlsruhe. I suoi libri sono tradotti in molte lingue e numerosi sono i riconoscimenti internazionali della sua capacità di guardare ai fenomeni artistici con grande originalità e indipendenza. Da ultimo gli è stato conferito il Premio Balzan 2015 per la Storia dell’arte.

Ogni centesimo conta

Seguici con