Cinema

Nomadland

La poesia che si annida tra le pieghe dell’emarginazione

  • 23 November 2023, 08:41
  • CINEMA
Nomadland
Di: Davide Staffiero

Venerdì 24 novembre, 21:00 RSI LA2

Chloé Zhao alla conquista dell’Academy. Dopo essersi fatta notare nel circuito indipendente (con opere come lo struggente “The Rider”, di recente trasmesso sulle nostre reti), la regista balza agli onori della cronaca e ottiene, oltre all’attenzione del grande pubblico, l’ambita statuetta, a perfetto coronamento di una scalata che l’ha vista fare incetta dei più prestigiosi premi di settore. Quale madrina migliore, dunque, per inaugurare un nuovo ciclo di pellicole d’autore in prima serata, se non una delle voci più originali e versatili del Cinema americano contemporaneo, capace di muoversi nel ginepraio dell’industria senza sacrificare la propria integrità espressiva e in grado di convincere in un solo colpo botteghino e critica specializzata.

Con Nomadland la Zhao delinea il ritratto di un microcosmo sociale relegato ai margini, un’umanità periferica esclusa dall’american dream ma non per questo incapace di solidarietà o priva di una sua inalienabile dignità, a dimostrazione del fatto che un sentimento comunitario può sbocciare anche fuori dai perimetri abituali. Nomadi per necessità o vagabondi per scelta, abitanti di uno spazio fluido che non conosce stabilità ma neanche confini; lontano dagli occhi del cittadino comune, forse, ma non dalla delicata curiosità della regista, che inquadra i suoi soggetti con un realismo sul filo del documentario per andare a stanare la poesia annidata tra le pieghe dell’emarginazione. Un affresco sincero, a tratti dolente, che trova in una straordinaria Frances McDormand la sua portavoce, ancora una volta interprete di un’America suburbana (“Tre manifesti a Ebbing”) e bussola morale dal garbo disarmante (“Fargo”).

Nomadland

La scheda di Moira Bubola

  • 23.11.2023
  • 08:40

Festival di Venezia 2020 – Leone d’oro
Festival di Toronto 2020 – People’s Choice Award
Golden Globe 2021 – Miglior film drammatico, Miglior regista
Oscar 2021 – Miglior film, Miglior regista, Miglior attrice protagonista

Ti potrebbe interessare