(© Sandra Longinotti)

I Brunch per le feste

Eccovi qualche suggerimento per un paio di brunch delle feste, senza dimenticare quegli ingredienti porta fortuna della tradizione

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le feste sono vicinissime, gli inviti in famiglia e dagli amici tanti, così come gli accordi su chi fa e porta cosa… da mangiare, naturalmente. 
E tu cosa fai per Natale e il primo dell’anno? Ti consiglio due brunch. 
Per tre motivi: rallentare i tour de force dei tanti inviti e del troppo cibo; per ritagliarti uno spazio di recupero, dove il tempo può scorrere liberamente senza impegni; e per mangiare in un modo diverso, certamente sempre cibo gustoso che si lega alla tradizione, ma in porzioni ridotte, senza troppa fatica in cucina e soprattutto senza regole, dove il dolce affianca e alterna il salato. 
C’è poi un punto fermo e assolutamente salutare: bere liquidi in abbondanza! Analcolici, naturalmente :)

Brunch di Natale 

Quest’anno hai scelto di festeggiare la Vigilia con “tutta la famiglia” e passare il Natale in tutta tranquillità, a casa. Una mattinata tutta per te, o in coppia, o coi bambini, aprendo i regali senza fretta, ancora in pigiama. Un caffè o un infuso caldo da sorseggiare fra l’apertura di un regalo e l’altro e una fetta di panettone… cosa c’è di meglio? Continuare senza fretta con un brunch molto natalizio e molto lento… con l’immancabile tazza di caffè lungo. 

Qualche idea da mettere in tavola: 

Pane di segale tagliato a forma di stella e mezzaluna utilizzando dei coppapasta, spalmato di mascarpone. Sulle mezzelune distribuisci della mostarda di frutta, sulle stelle del salmone selvaggio affumicato e pepe rosa. 

Bruschette con abbondante avocado schiacciato con la forchetta, maionese, fagiolini bolliti e curry. 

Insalata di radicchio con germogli di ravanello, uova sode, emmentaler tagliato a julienne e bacon rosolato e sbriciolato. 

Plum-cake al ribes (passato nella farina prima di incorporarlo all’impasto in modo che durante la cottura non scenda tutto sul fondo). 

Brunch dell’Anno Nuovo

“Il Primo” dell’anno la sveglia non suona. E ci si alza tardi. Ma tanto non c’è fretta, ti eri già portata avanti preparando un po’ di cose in anticipo e il brunch ha solo bisogno degli ultimi “ritocchi”. Piccole cose gustose ma soprattutto tante bevande, buonissime, per riprendersi dal cenone: un paio di estratti reidratanti, caffè, tè e qualche tisana energizzante sono l’ideale dopo aver festeggiato a lungo l’anno nuovo. 
A proposito, una tisana energizzante fa magie, quindi, largo a infusi a base di ingredienti ricchi di vitamina C e a quelli dalle proprietà tonificanti come menta, zenzero, liquirizia, pepe nero e curcuma, uniti ai calmanti come malva, genziana e camomilla. In commercio se ne possono trovare di già pronte, oppure il tuo erborista di fiducia potrà studiare una miscela adatta a te!
Naturalmente non potrà mancare tanta frutta fresca, soprattutto benaugurale come uva e melagrana, e frutta secca da accompagnare a un tagliere di formaggi e miele.

Qualche suggerimento su cosa potresti preparare: 

Carpaccio di storione affumicato, scamorza e valeriana condito con una citronnette. 

Hummus di lenticchie con piadina tostata. 

Muffin salati con tocchetti di cotechino e peperone giallo. 

Listarelle di focaccia farcite con caprino e maionese, prosciutto cotto, radicchio tardivo di Verona e insalatina.  

Pasticciotti con crema pasticcera al latte di mandorle e bacche di Goji. 

Estratti di frutta e verdura, ecco qualche blend super collaudato: melagrana e pompelmo; mela, uva e zenzero; carota, mela e limone; pomodoro, carota e sedano. 

 
Condividi

Potrebbe interessarti