Approfondimento

Bufera sull’aeroporto Samedan

Un rapporto mette in evidenza i molti problemi nella gestione dell’infrastruttura, dal superamento dei costi a un manco di supervisione

  • 6 luglio, 08:48
  • 8 luglio, 08:31
71351890_highres.jpg

Infra RFS, la società proprietaria dell'infrastruttura, è stata più volte criticata

  • Keystone
Di: Selina Planta, RTR Online/sf

La società proprietaria dell’infrastruttura dell’aeroporto di Samedan, Infra RFS, è stata più volte al centro delle critiche, e ora è di nuovo al centro della bufera. Un rapporto, che RTR ha potuto consultare, mette in evidenza diversi problemi legati al progetto di espansione e ammodernamento dell’aeroporto. Inoltre è stato commissionato un esame esterno della gestione tra il 2017 e il 2022, che mostra alcune gravi carenze da parte dei dirigenti di Infra.

Il servizio di sil punct (RTR 03.07.2024)

La Commissione amministrativa, l’organo operativo, ad esempio ha ignorato gli statuti e le leggi nell’espansione massiccia del progetto di riqualificazione. Invece dei 22 milioni di franchi originariamente approvati dalla popolazione dell’Alta Engadina nel 2017, i costi sono aumentati a 88 milioni di franchi.

Nonostante i costi di pianificazione siano stati ampiamente superati, non esiste ancora alcun progetto realizzabile. Il mandato è stato quindi ignorato negli aspetti essenziali, afferma il rapporto esterno.

Nessun controllo prima del 2022

Secondo la commissione della gestione, non esisteva alcun controllo interno all’interno di Infra: l’organo di vigilanza dell’aeroporto regionale di Samedan, che dovrebbe controllare i dati dei conti annuali, prima del 2022 non era dotato di personale né attivo, come si legge nel rapporto esterno.

Inoltre, non vi è stato nessun scambio di informazioni con la Commissione amministrativa all’inizio del progetto di espansione. La politica di informazione delle autorità competenti era “insoddisfacente” e non esisteva alcun meccanismo di controllo interno che avrebbe potuto impedire questi passi falsi.

A causa del manco di comunicazione, i tre organi dirigenziali di Infra non sono riuscita a collaborare, un problema che secondo il rapporto esterno non è ancora stato risolto.

Problemi finanziari

Il conto annuale 2023 fa luce sul disastro della pianificazione e su quanto potrebbe costare agli elettori dell’Alta Engadina. Alla fine dello scorso anno i costi di progettazione ammontavano a 6,5 ​​milioni di franchi, 5,5 dei quali sono considerati persi.

Viene inoltre raccomandato di non approvare i conti 2022 dell’aeroporto, perché restano aperte questioni sull’assegnazione dei contratti, le condizioni delle offerte e risultati dei lavori.

Chi è responsabile?

Secondo il rapporto esterno, sono stati commessi degli errori a ogni livello e non esiste un colpevole principale. La struttura dell’organizzazione viene comunque ritenuta fondamentalmente buona.

Le reazioni al rapporto (RTR 04.07.2024)

I vertici dell’organizzazione non negano che tutte le persone coinvolte abbiano la loro parte di colpa, dagli organi amministrativi a quelli di supervisione, e alcune misure sono già state prese per rettificare la situazione.

Nonostante tutti i problemi, il progetto per la modernizzazione dell’aeroporto prosegue e il concetto per la realizzazione sarà sottoposto a una nuova votazione popolare prevista per il 2025.

L’articolo originale è stato pubblicato da RTR e tradotto dalla redazione di “dialogo”, un’offerta della SSR che propone contenuti da tutta la Svizzera tradotti in tutte le lingue nazionali e in inglese, oltre a uno spazio di dibattito, anche questo tradotto e moderato.

DialogoLogo

SSR "dialogo"

Grigioni sera del 03.07.2024: ristrutturazione dell’aeroporto di Samedan

RSI Info 04.07.2024, 16:40

Correlati

Ti potrebbe interessare