Mondo

Biden a Netanyahu: proteggi i civili

Lunga telefonata tra i due leader: garantire la sicurezza della popolazione a Rafah prima di un’operazione militare - Washington Post: rapporti tra i due ai limiti della rottura

  • 11 February, 19:18
  • 11 February, 20:46
  • INFO
Biden Telefono

Il presidente Biden (foto d'archivio)

  • Keystone
Di: Agenzie/RSI Info

Joe Biden e Benjamin Netanyahu si sono sentiti al telefono intorno delle 19 (ora svizzera) di oggi (domenica 11 febbraio) per circa tre quarti d’ora. Il presidente degli Stati Uniti, riferisce la Casa Bianca, ha esortato il premier israeliano a “garantire la sicurezza della popolazione a Rafah prima di un’ operazione militare”. L’operazione non dovrebbe procedere senza un piano credibile di sicurezza e sostegno al milione di persone rifugiate.

I due leader si sono detti concordi sul comune obiettivo di vedere Hamas sconfitta e assicurare la sicurezza a lungo termine di Israele e della sua popolazione. Ma secondo il Washington Post, le relazioni tra i due sono sempre più vicine a una rottura. Il premier israeliano sarebbe considerato alla Casa Bianca non più un partner produttivo che può essere influenzato anche in privato. Diversi consiglieri di Biden avrebbero esortato il presidente a mostrarsi più critico e a farlo anche in pubblico.

La liberazione degli ostaggi israeliani ancora nelle mani di Hamas è stata una parte importante della discussione telefonica. Secondo Netanyahu il numero di ostaggi ancora vivi che possono essere liberati giustifica la prosecuzione delle operazioni. Ma l’organizzazione islamista ha messo in guardia il premier dal non far saltare i negoziati in corso, almeno secondo quanto afferma un anonimo dirigente dell’organizzazione citato dalla televisione di Hamas, Al-Aqsa.

Netanyahu sempre più criticato

Telegiornale 20:00 di lunedì 22.01.2024

  • 22.01.2024
  • 19:00

Correlati

Ti potrebbe interessare