Mondo

Eternit, il giorno dopo

Casale Monferrato proclama il lutto cittadino dopo la sentenza della Cassazione; Renzi: “Basta incubo prescrizione”

  • 20 November 2014, 11:10
  • 6 June 2023, 23:22
Stabile Eternit a Casale Monferrato - foto d'archivio

Stabile Eternit a Casale Monferrato - foto d'archivio

  • ansa

La sindaca di Casale Monferrato, nell’Alessandrino, ha voluto lanciare un messaggio forte dopo la sentenza della Cassazione sul caso Eternit. "Proclamiamo il lutto cittadino", ha affermato Titti Palazzetti, per protestare contro l’annullamento per prescrizione deciso ieri sera, mercoledì, a Roma della condanna dell’imprenditore svizzero Stephan Schmidheiny.

Parola alle vittime

  • 20.11.2014
  • 11:04

L'intervista all'avvocato dei parenti delle vittime Sergio Bonetto

  • 20.11.2014
  • 12:11

Nel frattempo si apprende che sono ancora tre le inchieste aperte a Torino, tra queste anche un procedimento legato a italiani morti dopo aver lavorato in stabilimenti dell’azienda in Svizzera e Brasile (guarda il reportage del TG 20.00 del 19/11/2014).

Matteo Renzi su Twitter

Matteo Renzi su Twitter

  • keystone

Sul caso si è espresso pure il premier italiano Matteo Renzi che in un commento radiofonico ha dichiarato: “O una vicenda come Eternit non è un reato o se è un reato ma prescritto, vuole dire che bisogna cambiare le regole del gioco della prescrizione”.

ATS/AlesS

Dal TG20:

Dal TG12:30

Per ultreriori approfondimenti Tvsvizzera.it

Dall'archivio:

RG 12.30 del 20.11.2014 La corrispondenza di Claudio Bustaffa

  • 20.11.2014
  • 12:17

RG 12.30 del 20.11.2014 L'intervista a Paolo dell’Anno, professore di Diritto penale dell'ambiente all’Università Bocconi di Milano, di Claudio Bustaffa

  • 20.11.2014
  • 12:17

Ti potrebbe interessare