focus

I marmi del Partenone fanno litigare Atene e Londra

È una diatriba vecchia di oltre 200 anni e che ha provocato l’annullamento di un incontro tra i primi ministri dei due Paesi

  • 28 novembre 2023, 15:10
  • 29 novembre 2023, 17:16
96891685_highres.jpg

Il Partenone ad Atene

  • Keystone
Di: Paolo Rodari

Lunedì 27 novembre il primo ministro britannico Rishi Sunak ha deciso di annullare un incontro programmato a Londra per martedì con il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis. La decisione è stata presa a motivo di una diatriba che continua da più di due anni tra Grecia e Regno Unito a riguardo dei marmi del Partenone, che sono conservati da oltre due secoli al British Museum della capitale britannica dopo che furono tolti dal tempio di Atene. Il Regno Unito sostiene che i marmi sono stati regolarmente acquistati 220 anni fa dal conte di Elgin, ai tempi ambasciatore britannico nell’Impero Ottomano. I greci invece affermano che si tratta di un tesoro saccheggiato, e che in quanto tale dovrebbe essere restituito.

SEIDISERA del 28.11.23 - L’intervista di Francesca Torrani ad Andrea Rascher, giurista specializzato in beni culturali e docente in varie università svizzere

RSI Mondo 29.11.2023, 17:11

La decisione presa da Sunak ha provocato una piccata risposta da parte della Grecia. “Non è una cosa che si fa. Stiamo cercando un precedente e non lo troviamo”, ha detto il portavoce del governo greco, Pavlos Marinakis, in una intervista con l’emittente Skai. Secondo il portavoce, la mossa è stata “non solo irrispettosa nei confronti del primo ministro greco, ma anche del popolo greco”. Marinakis ha poi aggiunto: “Stiamo ipotizzando l’ovvio: che lui [Sunak] sia stato infastidito dai commenti che ribadivano la posizione irremovibile del Paese per quanto riguarda la restituzione dei marmi del Partenone”.

In un’intervista rilasciata la scorsa domenica alla BBC, Mitsotakis ha ribadito la richiesta della Grecia di riportare ad Atene i marmi. “Starebbero meglio nel Museo dell’Acropoli. Non è una questione di restituzione, le sculture appartengono alla Grecia e sono state rubate”, ha dichiarato il premier greco. Che ha anche spiegato: “Avere alcuni pezzi del Partenone a Londra e il resto ad Atene è come tagliare a metà la Gioconda”.

Notiziario delle 11:00 del 28.11.2023

Notiziario 28.11.2023, 11:30

Sono state in particolare queste ultime parole a mandare su tutte le furie Sunak il quale, attraverso un suo portavoce, ha ribadito al contrario la posizione di principio di Londra contro la restituzione di un patrimonio storico “acquisito legalmente”. Sunak ha anche ricordato come la restituzione sia vietata per legge, in sostanza da una norma ad hoc approvata anni fa a Westminster, il cosiddetto British Museum Act.

I marmi del Partenone fanno litigare Londra e Atene

SEIDISERA 28.11.2023, 18:35

  • Keystone

Ridateci i marmi, son nostri

Setteventi 28.11.2023, 07:20

  • Imago Images

Correlati

Ti potrebbe interessare