Mondo

La Starliner si è agganciata alla Stazione Spaziale

Un problema ai motori ha ritardato l’attracco di circa un’ora

  • 6 giugno, 20:04
  • 6 giugno, 21:38
  • INFO
Il momento in cui Starliner si aggancia all'ISS.jpg

Il momento in cui Starliner si aggancia all'ISS

  • Keystone
Di: Agenzie/RSI Info

La nuova capsula Starliner di Boeing si è agganciata giovedì in modo sicuro al modulo Harmony della Stazione Spaziale Internazionale (ISS), superando con successo un test fondamentale per dimostrare l’idoneità al volo dell’astronave e per rendere più agguerrita la competizione tra Boeing contro Space X di Elon Musk.

Il suo equipaggio, gli astronauti veterani Barry “Butch” Wilmore e Sunita “Suni” WIlliams, è arrivato sulla piattaforma dopo un volo di circa 26 ore.

L’attracco ha funzionato nonostante una precedente perdita di diversi propulsori a getto per il controllo della guida, alcuni dei quali dovuti a una fuoriuscita di elio nella propulsione, che secondo la NASA e Boeing non dovrebbe compromettere la missione. I problemi hanno hanno rallentato l’intera operazione di circa un’ora.

I politi hanno dovuto manovrare manualmente la navetta fino alla distanza di 260 metri dalla ISS, come previsto ai fini del test. Quindi hanno dovuto pazientare a circa 200 metri dalla Stazione in attesa della risoluzione dei problemi ai motori. Sarebbe stato infatti rischioso tentare la manovra in quelle condizioni. Risolto il problema, l’aggancio è avvenuto in modo automatico.

La capsula, riutilizzabile, è stata lanciata nello spazio mercoledì in cima a un razzo Atlas V fornito e pilotato dalla joint venture United Launch Alliance di Boeing-Lockheed Martin.

Notiziario

Notiziario 05.06.2024, 20:00

  • Elon Musk
  • Barry “Butch” Wilmore
  • Sunita “Suni” WIlliams
  • Stazione Spaziale
  • Stazione Spaziale Internazionale
  • Boeing
  • Space X
  • NASA
  • United Launch Alliance
  • Lockheed Martin

Correlati

Ti potrebbe interessare