Mondo

Libano, risparmi blindati in banca

Migliaia di persone hanno denunciato le più alte cariche di Stato; tra loro anche il governatore della Banca centrale – Indagine aperta anche in Svizzera

  • 8 marzo 2023, 09:35
  • 24 giugno 2023, 05:17
  • INFO

Libano, per un pugno di dollari

Laura Silvia Battaglia 08.03.2023, 09:32

Di: Laura Silvia Battaglia

Catherine, Ali e migliaia di altri libanesi hanno lo stesso problema: i loro risparmi sono stati inghiottiti nelle banche locali. Ma hanno deciso che la loro pazienza è finita. Associatisi nel movimento "Uniti contro la corruzione", hanno denunciato tutte le più alte cariche dello Stato. Non contenti, guidati dall’avvocato Rami Ollaik, per protesta hanno “assaltato” le banche usando pistole-giocattolo. In un Libano in crisi, indebitato con il Fondo Monetario internazionale, la situazione è esplosiva. Il governatore della banca Centrale, Riad al-Salameh, ha scambiato l’enorme debito pubblico in lire libanesi con l’equivalente in Eurobond, generando un ulteriore indebitamento pubblico. Così Berna ha avviato un'indagine penale contro al-Salameh, sospettato di riciclaggio in Svizzera per appropriazione indebita ai danni della Banque du Liban. Intanto, a pagarne le spese sono i cittadini.

Ti potrebbe interessare