Mondo

Lula constata il caos a Brasilia

Il presidente brasiliano, in carica da una settimana, è rientrato nella capitale per verificare i danni enormi causati dai sostenitori di Bolsonaro alle sedi istituzionali saccheggiate

  • 9 gennaio 2023, 06:17
  • 14 settembre 2023, 22:54
  • INFO

RG 24 del 09-01-2023

RSI Mondo 09.01.2023, 07:20

  • Keystone
Di: AFP/EnCa

Il presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva è tornato domenica sera a Brasilia per vedere gli enormi danni subiti dal palazzo presidenziale, dal Congresso e dalla Corte Suprema, saccheggiati dai sostenitori del suo predecessore di estrema destra Jair Bolsonaro.

In carica solo da una settimana, il presidente di sinistra ha deplorato eventi "senza precedenti nella storia del Brasile". Il suo ministro della Giustizia e della Pubblica Sicurezza, Flavio Dino, ha assicurato che i luoghi di potere sono stati completamente sgomberati e più di 200 persone arrestate.

Dal canto suo, Bolsonaro ha condannato "le depredazioni e le invasioni di edifici pubblici", ma allo stesso tempo "ha respinto le accuse, senza prove" del suo successore Lula secondo il quale avrebbe "incoraggiato" i "vandali fascisti". Mentre i suoi sostenitori prendevano d'assalto i palazzi del potere del Brasile per protestare contro la presidenza di Lula, l'ex capo di Stato ultraconservatore è a migliaia di chilometri di distanza, negli Stati Uniti: attualmente infatti vive a Orlando, in Florida.

I saccheggi avvenuti a Brasilia, che ricordano l'assalto al Congresso americano a Washington da parte dei sostenitori di Donald Trump il 6 gennaio 2021, hanno causato una valanga di reazioni indignate in tutto il mondo. Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha definito la violenza "scandalosa".

Sospeso il governatore distrettuale di Brasilia

Il giudice della Corte Suprema Federale Alexandre de Moraes ha ordinato la sospensione del governatore del Distretto federale di Brasilia Ibaneis Rocha per un periodo di 90 giorni. La decisione è arrivata dopo l'invasione degli edifici del Congresso, del Tribunale federale e del Palácio do Planalto, sede della Presidenza della Repubblica del Brasile. Lo riportano i media brasiliani. "La violenta escalation di atti criminali è circostanza che può verificarsi solo con il consenso, e l'effettiva partecipazione, dalle autorità competenti per la sicurezza pubblica e l'intelligence", ha affermato Moraes.

Info Notte

Info notte 08.01.2023, 22:45

Correlati

Ti potrebbe interessare