La storia

Migranti di Serie B

Dal confine con la California a quello con il Texas, sono tante le discriminazioni di cui sono vittime gli haitiani in Messico

  • 3 dicembre 2023, 11:45

Essere una migrante haitiana

RSI Mondo 03.12.2023, 11:40

Di: Romina Vinci

Sono in tanti, ogni giorno, i migranti che provano a superare il confine del Messico per raggiungere gli Stati Uniti. Tra le nazionalità più presenti, accanto agli honduregni e salvadoregni, ci sono gli haitiani.

Ultimi tra gli ultimi, discriminati prima di tutto per un fattore linguistico: sono gli unici a non comunicare in spagnolo. Ad Haiti, infatti, si parla il creolo e il francese.

La diaspora degli haitiani in Messico non è un fatto nuovo: sono almeno dieci anni che è in atto, in maniera importante.

Questo piccolo stato caraibico è un paese che molti considerano “dannato”, piegato da una serie di disastri naturali (su tutti il terremoto del 12 Gennaio 2010, che ha fatto oltre 200’000 vittime) e da una instabilità politica forte.  

Espacio Migrante, a Tijuana, è una realtà comunitaria che cerca di dare assistenza alla comunità haitiana, rivendicandone i diritti e abbattendo in primis uno degli scogli più grandi che ci si trova davanti: quello della lingua.

Correlati

Ti potrebbe interessare