Mondo

Molestie senza fine

Accuse al conduttore Tavis Smiley e al produttore Russell Simmons. Salma Hayek: "Weinstein molestò anche me"

  • 14 dicembre 2017, 09:06
  • 8 giugno 2023, 14:01
  • INFO
L'attrice messicana Salma Hayek

L'attrice messicana Salma Hayek

  • keystone

Non sembra avere fine lo scandalo legato alle molestie sessuali che scuote ormai ogni ambiente, da quello cinematografico e televisivo a quello politico, sportivo e musicale. Le cronaca di giovedì riportano nuove rivelazioni che riguardano il conduttore Tavis Smiley e il produttore discografico Russell Simmons.

Public Broadcasting Service (PBS) ha annunciato la sospensione del programma "Tavis Smiley", in seguito alle accuse mosse nei confronti dell'omonimo conduttore. Tre donne accusano invece Simmons di stupro. Lo riporta il New York Times, citando episodi avvenuti fra il 1988 e il 2014.

Mercoledì l'attrice Salma Hayek ha rivelato in una lettera al New York Times di essere stata oggetto di richieste di natura sessuale da parte del produttore cinematografico Harvey Weinstein e di aver subito pressioni e ricatti per averle rifiutate. "Per anni è stato il mio mostro", ha scritto la star di Hollywood.

ATS/M. Ang.

Ti potrebbe interessare