Mondo

Presidenziali dall’esito scontato in Egitto

Primo dei tre giorni di voto, contro l’uscente Abdel Fatah al Sissi solo rivali di facciata. Risultati fra una settimana

  • 10 December 2023, 16:18
  • 10 December 2023, 16:18
  • INFO
593598085_highres.jpg

Alle urne 67 milioni di cittadini

  • keystone
Di:AFP/pon

Gli egiziani votano da oggi, domenica, fino a martedì per un’elezione presidenziale dall’esito scontato. L’uscente Abdel Fatah al Sissi, arrivato al potere nel 2013 rovesciando Mohamed Morsi, che era espressione dei Fratelli musulmani, ha fatto ritoccare la durata del mandato da quattro a sei anni e aumentato da due a tre il massimo di mandati consecutivi. Non si vede chi possa sconfiggerlo, tanto più che non sono stati ammessi veri candidati di opposizione ma solo tre rivali poco più che di facciata. I risultati saranno resi noti il 18 dicembre.

593583797_highres.jpg

Al Sissi è, dal 1962, il quinto presidente uscito dai ranghi dei militari

  • keystone

Nel 2014 e 2018 al Sissi aveva vinto con oltre il 96% dei suffragi, ma la partecipazione aveva fatto segnare un tonfo fra la prima e la seconda elezione, scendendo fino al 41,5%. Alle urne sono chiamati 67 milioni di elettori, in un Paese di 106 milioni di abitanti, che sta attraversando la peggiore crisi economica della sua storia. Di fronte al forte rincaro, che sfiora il 40% su base annua, due terzi della popolazione vivono al di sotto o appena al di sopra della soglia di povertà. L’ambizioso programma di riforme lanciato nel 2016 stenta a dare i suoi frutti e il debito si è moltiplicato per tre.

Dopo il 7 ottobre, tuttavia, un secondo tema si è imposto all’attenzione della campagna. I talk show televisivi favorevoli ad al Sissi ribadiscono la posizione del presidente, contrario al fatto che due milioni di abitanti della Striscia di Gaza vengano sospinti verso l’Egitto dall’esercito di Israele attraverso il valico di Rafah.

Notiziario delle 17:00 del 10.12.2023

  • 10.12.2023
  • 16:30

Ti potrebbe interessare