Mondo

Volo MH17, chiusa l'inchiesta internazionale

Ucraina, gli investigatori non sono riusciti a fare piena luce ma sostengono "che è probabile che Putin abbia approvato la fornitura di missili all'origine del disastro aereo"

  • 8 February 2023, 15:03
  • 24 June 2023, 02:24
  • INFO
554361350_highres.jpg

All'Aia durante la presentazione del rapporto conclusivo

  • keystone
Di: AFP/Reuters/Red.MM

È molto probabile che il presidente russo Vladimir Putin abbia approvato personalmente nel 2014 la fornitura di sistemi missilistici antiaerei BUK alle forze separatiste in Ucraina, gli stessi sistemi che hanno provocato l’abbattimento nell’est del Paese del Boeing 777 della Malaysia Airlines che operava il volo MH17 tra Amsterdam e Kuala Lumpur: lo hanno dichiarato oggi, mercoledì, gli inquirenti internazionali incaricati delle indagini sul disastro aereo costato la vita a 298 persone.

Bakhmut stretta d'assedio

Telegiornale 20:00 di sabato 04.02.2023

  • 04.02.2023
  • 19:00

Tuttavia, le prove di un’implicazione diretta del capo del Cremlino o di altri alti responsabili della Federazione russa non sono sufficienti per una condanna, hanno aggiunto i procuratori, specificando che non ci saranno indagini supplementari.

La Russia ha finora sempre negato la propria implicazione nella tragedia, così come la presenza di militari russi nel 2014, nonostante parte del Donbass fosse controllato allora da milizie filorusse.

L’inchiesta ha raggiunto i suoi limiti, ha dichiarato la procuratrice olandese Digna van Boetzelaer durante una conferenza stampa all’Aia. “Le prove non sono sufficienti per perseguire altri sospetti”, ha aggiunto.

Lo scorso novembre, una Corte olandese aveva condannato all’ergastolo tre uomini, due russi e un ucraino, accusati di omicidio plurimo per il ruolo nella catastrofe: sono stati giudicati colpevoli di aver partecipato al trasferimento dei missili. I tre – due ex agenti dei servizi di informazione russi e un dirigente separatista ucraino – sono stati condannati in contumacia e sono tuttora latitanti.

I procuratori, oggi, hanno dichiarato di non essere stati in grado di identificare direttamente chi ha lanciato il missile, ma che questo proveniva dal 53esima brigata dell’esercito russo di base a Koursk, non lontano dal confine.

Volo MH17, condannati all'ergastolo 3 filorussi

Telegiornale 21:00 di giovedì 17.11.2022

  • 17.11.2022
  • 20:00

Ti potrebbe interessare