Salute

La CIA "ha pagato per occultare che il Covid era uscito da Wuhan"

La rivelazione del NY Post rilanciata da media mondiali e basata su nuova testimonianza di un testimone protetto al Congresso degli Stati Uniti

  • 14 settembre 2023, 13:44
  • 15 settembre 2023, 11:48
  • INFO
Operai in fila per sottoporsi al test COVID-19 presso la fabbrica Foxconn di Wuhan

Operai in fila per sottoporsi al test COVID-19 presso la fabbrica Foxconn di Wuhan

  • Keystone
Di: redMM

La Central Intelligence Agency (CIA) si è offerta di pagare 6 analisti per insabbiare le loro scoperte secondo cui il Covid-19 è con ogni probabilità fuoriuscito da un laboratorio a Wuhan, in Cina.

La tesi non è certo nuova, ma a suffragarla è ora una rivelazione del NY Post, rilanciata da media mondiali, basata su nuova testimonianza di un testimone protetto al Congresso degli Stati Uniti. E su documenti che, stando alle fonti, comproverebbero nero su bianco le dichiarazioni e i pagamenti avvenuti.

Un ufficiale di alto livello della CIA ha dichiarato ai leader della commissione della Camera che l'agenzia avrebbe cercato di pagare sei analisti - che avevano scoperto che la Sars-CoV-2 probabilmente aveva avuto origine in un laboratorio di Wuhan - se avessero cambiato la loro versione, sostenendo che il virus era invece passato dagli animali agli esseri umani. A sostenerlo è una lettera inviata al direttore della CIA William Burns, ripresa dal NY Post.

Il covid torna a Wuhan

Telegiornale 05.08.2021, 14:30

Correlati

Ti potrebbe interessare