Salute

"Niente fumo in gravidanza"

Studio statunitense su 20 milioni di nascite: basta una sola sigaretta al giorno per aumentare il rischio di morte improvvisa del neonato

  • 11 marzo 2019, 16:09
  • 4 settembre 2023, 19:24
  • INFO
Il fumo è responsabile in media di 800 delle 3'700 morti improvvise all'anno negli USA

Il fumo è responsabile in media di 800 delle 3'700 morti improvvise all'anno negli USA

  • pixabay
Di: ATS/BLeff

Basta una sola sigaretta al giorno durante la gravidanza per aumentare il rischio di morte improvvisa del bimbo dopo la nascita. Lo indica uno studio su oltre 20 milioni di bambini del Seattle Children Hospital e dell'azienda Microsoft pubblicato dalla rivista Pediatrics.

Il team di ricercatori ha analizzato un database del Centro statunitense per la prevenzione e il controllo delle malattie, contenente informazioni su tutti i nati tra il 2007 e il 2011, grazie ad un sistema di intelligenza artificiale messo a punto da Microsoft.

Risultato: basta una sigaretta al giorno per aumentare i rischi per il neonato. Un rischio che arriva a raddoppiare se se ne fumano 20. Secondo i calcoli, il fumo sarebbe responsabile di almeno 800 delle circa 3'700 morti improvvise che avvengono ogni anno negli Usa. "I medici devono avere una conversazione franca con le donne in gravidanza - conclude lo studio. Ogni sigaretta eliminata durante la gestazione è una possibilità in meno di morte improvvisa del bambino".

Correlati

Ti potrebbe interessare