Svizzera

Energia su quattro ruote

Il servizio di car-sharing Mobility lancia un progetto pilota che usa le e-auto per colmare le carenze di elettricità e rafforzare la stabilità della rete

  • 6 September 2022, 15:17
  • 23 June 2023, 21:04
  • INFO
Le auto restano parcheggiate in media per 23 ore al giorno

Le auto restano parcheggiate in media per 23 ore al giorno

  • Mobility
Di:Pa.St.

L'auto elettrica per far fronte alla penuria di elettricità? Quello che sembra un controsenso è ora al centro del progetto pilota "V2X Suisse" lanciato martedì dal servizio di car-sharing elvetico Mobility: per un anno cinquanta vetture alimenteranno la rete elettrica quando sono parcheggiate. L'obiettivo - come si legge in una nota odierna - è di studiare "come le auto elettriche possano essere utilizzate quali batteria per colmare le carenze di elettricità e rafforzare la stabilità della rete".

L'auto diventa power bank

Alla base dell'idea c'è il concetto che i veicoli possono non soltanto prelevare elettricità dalla rete, ma anche restituirla. E considerando che in media un mezzo resta parcheggiato per circa 23 ore al giorno, si intende sfruttare meglio l'energia presente nella batteria. I gestori della rete di distribuzione elettrica e le economie domestiche possono in questo modo ricorrere, negli orari di punta, all'energia presente nelle auto, mentre queste ultime possono essere ricaricate completamente durante la giornata a una tariffa più vantaggiosa, spiega Mobility.

La quota di vetture elettriche presenti sulle strade elvetiche è in costante aumento. E l'elettromobilità da una parte aumenta la domanda di energia elettrica, dall'altra può però contribuire a risolvere il problema della penuria.

Cinquanta auto in quaranta località

L'esperimento parte dunque con cinquanta vetture elettriche stazionate in quaranta località in tutta la Svizzera. Marco Piffaretti, project manager di "V2X Suisse" ed esperto di elettromobilità presso Mobility, è convinto che i risultati del test daranno alla tecnologia la spinta necessaria per affermarsi: "Stiamo acquisendo l'esperienza di cui abbiamo urgente bisogno per essere in grado di affrontare le sfide tecniche e normative attorno alla ricarica bidirezionale" afferma.

Anche la consigliera federale Simonetta Sommaruga - a capo del Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC) - accoglie favorevolmente l'iniziativa, secondo cui "lo stoccaggio di energia su quattro ruote" aiuterà la Svizzera ad abbandonare i combustibili fossili.

Il progetto "V2X Suisse"

Il progetto "V2X Suisse"

  • Mobility

Più elettricità di quella prodotta dalle centrali nucleari svizzere

Entro il 2035 si prevede l'immatricolazione di 2,9 milioni di veicoli elettrici in Svizzera. La quantità complessiva di elettricità generata da tutte queste vetture elettriche con batterie cariche equivale a dieci volte la produzione totale delle centrali nucleari svizzere.

Rincaro dei costi dell'energia, il Consiglio federale corre ai ripari

Telegiornale 22:00 di mercoledì 31.08.2022

  • 31.08.2022
  • 20:00

Ti potrebbe interessare