Svizzera

Gli stimolanti per l’erezione dominano le importazioni

Nel 2023 alle frontiere elvetiche sono state sequestrate, complessivamente, 6’659 spedizioni illegali di medicamenti

  • 8 febbraio, 11:18
  • INFO
medicamenti

Attenzione ai medicamenti ordinati da piattaforme sospette

  • Imago
Di: Pa.St.

Oltre due terzi dei medicamenti importati illegalmente in Svizzera sono stimolanti per l’erezione. Lo ha reso noto giovedì Swissmedic, confermando una tendenza che si osserva da anni. Seguono sonniferi e tranquillanti, ormoni, spray nasali e lassativi.

In totale, nel 2023 l’Ufficio federale della dogana e della sicurezza dei confini ha sequestrato 6’659 importazioni illegali di medicamenti (nel 2022 erano state 6’793). Delle spedizioni sequestrate, quasi 3’000 provenivano dall’India. Ma i Paesi di spedizione e di fabbricazione dei prodotti illegali - sottolinea Swissmedic - cambiano in continuazione, così che autorità e fornitori illegali sono in competizione da anni.

L’Istituto svizzero per gli agenti terapeutici mette in guardia: “Questi ‘medicamenti’ importati dall’estero spesso non contengono principi attivi, o hanno principi attivi falsamente dichiarati e talvolta additivi nocivi”. L’acquirente che si rifornisce da piattaforme dubbie mette quindi in pericolo la propria salute e favorisce le reti criminali.

Medicamenti, aumentata importazione illegale

Telegiornale 21.02.2022, 13:30

Correlati

Ti potrebbe interessare