Svizzera

Il Primo agosto dei consiglieri federali

In giro per i quattro angoli della Svizzera (e non solo) i vari discorsi dei membri del Governo hanno avuto come fil rouge i 175 anni della Costituzione

  • 1 August 2023, 15:11
  • 2 August 2023, 10:10
  • INFO
577789730_highres.jpg

Elisabeth Baume-Schneider sul Grütli invitata dalla Società svizzera di utilità pubblica

  • keystone
Di: ATS/TG/Red.MM

Il Primo agosto, la Festa nazionale svizzera, è stato anche l’occasione per i consiglieri federali di recarsi sul territorio e mischiarsi con la popolazione.

Berset: “Svizzera in movimento”

Il presidente della Confederazione Alain Berset auspica una "Svizzera in movimento". È quanto si evince dal suo discorso alla popolazione in occasione del Primo agosto.

Nel suo discorso odierno, Berset si è rivolto alla nazione direttamente dall'Espace Jean Tinguely-Niki de Saint Phalle di Friburgo, paragonando le Svizzera alle opere dell'artista e scultore elvetico Jean Tinguely e al suo "mondo in perenne movimento".

Nell'allocuzione il consigliere federale ha citato le parole del suo "concittadino" friburghese: "Potevo continuare a lavorare su un quadro per mesi, senza mai riuscire a finirlo", diceva Tinguely. "Mi sentivo come in un vicolo cieco, finché il movimento non mi ha liberato dallo stato di paralisi".

Berset ha così paragonato la Svizzera ad un Paese la cui società attuale si trova in una situazione analoga. "Tutti aspiriamo ad una determinata idea, a una situazione chiara, a una realtà ben definita. Vogliamo preservare la Svizzera che apprezziamo", ha detto il Presidente della Confederazione. "E quindi, come Tinguely, continuiamo a lavorare su un quadro ma ci rendiamo conto di non riuscire a finirlo", ha dichiarato. "Potremo dunque dire di avere raggiunto il nostro obiettivo, solo quando considereremo la Svizzera un paese in movimento".

Festa Nazionale, intervista ad Alain Berset

Telegiornale 20:00 di lunedì 31.07.2023

  • 31.07.2023
  • 18:00

Rösti in Ticino: “La Svizzera deve continuare per la propria strada"

La Costituzione federale che quest'anno compie 175 anni è stata alla base del discorso del consigliere federale Albert Rösti che per i festeggiamenti del Primo agosto ha scelto di venire in Ticino, invitato dalla sezione cantonale del suo partito, l'UDC.

Alla Swissminiatur di Melide, Rösti ha sottolineato che la Svizzera deve andare per la sua strada come fecero i nostri antenati nel 1848, elevando il Paese al rango di "isola di democrazia in mezzo alle monarchie".

Ai suoi occhi, l'"originalità" della Svizzera è la chiave del suo successo. Ai nostri microfoni ha inoltre sottolineato il valore della neutralità svizzera che deve essere sostenuto. “Soprattutto oggi, quando purtroppo ci più conflitti nel mondo, quando la guerra è arrivata in Europa, il valore della neutralità deve continuare a essere sostenuto – ha spiegato - È vero la Svizzera non è una potenza mondiale ma è importante perché è un luogo dove tutti paesi possono parlarsi. Come Consiglio federale ci siamo espressi chiaramente. Sappiamo chi è l'aggressore e lo condanniamo. In Ucraina, è la Russia. Ma siamo aperti, quando sarà il momento, per i negoziati. Ci possono essere aggiustamenti, ci sono sempre stati dal punto di vista politico. Ma per quel che riguarda la neutralità sancita dal diritto e cioè che non siamo coinvolti direttamente in un conflitto militare, non forniamo armi o sosteniamo direttamente una parte in guerra, questo è ancorato nel diritto internazionale ed è anche accettato in tutto il mondo”.

Telegiornale

Le notizie di mezza giornata

  • 01.08.2023
  • 10:30

Elisabeth Baume-Schneider: “La speranza è nei giovani”

Nel suo discorso ufficiale sul Grütli (UR), la consigliera federale Elisabeth Baume-Schneider ha esortato le giovani generazioni a impegnarsi in politica e a farsi coinvolgere. Lo slogan delle festività del 1° agosto è #Jugendrütli.

In occasione del 175esimo anniversario della Costituzione federale, l'organizzatore della manifestazione, la Società svizzera di utilità pubblica (SSUP), ha dato la parola ai giovani. A suo avviso, non solo i giovani sono interessati dalle decisioni politiche, ma sono anche sottorappresentati rispetto ad altri gruppi di età nelle votazioni e nelle elezioni.

La Costituzione federale contiene tutto ciò che serve per realizzare la propria visione di una Svizzera ideale, ha detto la consigliera federale Elisabeth Baume-Schneider, affermando che incontra spesso giovani che vogliono fare la differenza. "Dovremmo approfittarne. Dopo tutto, tutti noi vogliamo vivere in un mondo più sano e più giusto", ha proseguito aggiungendo: "C'è speranza nei giovani".

Festa Nazionale, Elisabeth Baume-Schneider sul Grütli

Telegiornale 12:30 di martedì 01.08.2023

  • 01.08.2023
  • 10:30

In giro per la Svizzera e non solo

Giornata di discorsi ufficiali anche per gli altri consiglieri federali che hanno presenziato in diversi punti della Svizzera. Guy Parmelin ha parlato prima a Schwarzsee, nel canton Friburgo e poi a Cully, nel canton Vaud, mentre Viola Amherd è intervenuta ieri sera a Lucerna.

Primo agosto oltreoceano invece per il consigliere federale Ignazio Cassis che ha festeggiato a Jakarta in Indonesia, prima tappa di un viaggio nella regione Asia-Pacifico e che lo porterà nei prossimi giorni a Singapore, Australia e Nuova Zelanda. Al centro del suo viaggio: lo sviluppo delle relazioni bilaterali ed economiche e l'intensificazione degli scambi nella ricerca.

Correlati

Ti potrebbe interessare