Svizzera

Terminato il mese “Futuro inclusivo”

Un migliaio di eventi in tutta la Svizzera per le prime giornate nazionali di azione per i diritti delle persone con disabilità

  • 15 giugno, 18:09
Inclusione disabilità trasporti

Nel recente passato ci si è focalizzati sull'accessibilità dei luoghi e dei mezzi pubblici, ora la Confederazione vuole miglioramenti in materia di parità sul posto di lavoro e di accesso ai servizi

Di: RSI Info/ATS

La consigliera federale Elisabeth Baume-Schneider ha chiuso sabato a Ginevra il mese di azioni nazionali per i diritti delle persone disabili. Dal 15 maggio al 15 giugno un migliaio di eventi si sono svolti in Svizzera “con l’obiettivo di scambiare idee, impegnarsi nel dialogo, conoscersi e riconoscere le differenze”, ha ricordato.

Le giornate d’azione hanno mostrato dove c’è ancora un divario tra le legittime richieste delle persone con disabilità e la realtà, e hanno aumentato la consapevolezza di ciò che deve ancora essere fatto, stando alla versione scritta del suo discorso pronunciato al Palexpo.

“Anche se sono stati fatti progressi, molte persone disabili stanno perdendo la pazienza e chiedono che si faccia di più per garantire loro la parità di trattamento, sia sul lavoro che sui trasporti pubblici o negli alloggi”, ha dichiarato Elisabeth Baume-Schneider promettendo che si impegnerà affinché si facciano concreti passi avanti in materia.

Futuro inclusivo alla RSI

Millevoci 22.05.2024, 09:35

  • © Ti-Press / Pablo Gianinazzi

Correlati

Ti potrebbe interessare