Svizzera

Vallese: indagine su alto prelato per presunti abusi

Monsignor Jean Scarcella, abate di St. Maurice, si è sospeso dall'incarico fino alla fine dell'inchiesta preliminare voluta dalla Chiesa

  • 13 September 2023, 08:36
  • 15 September 2023, 20:38
  • INFO
Monsignor Scarcella, qui in un'immagine risalente al 2015, dopo il suo insediamento a capo dell'abbazia vallesana di St.Maurice

Monsignor Scarcella, qui in un'immagine risalente al 2015, dopo il suo insediamento a capo dell'abbazia vallesana di St.Maurice

  • archivio keystone
Di:ATS/ARi

Jean Scarcella, attuale abate di St. Maurice (VS), ha reso noto di essere coinvolto nell'indagine preliminare ecclesiastica in corso su sospetti di abusi sessuali, e sulle loro conseguenze, da parte di membri della Conferenza episcopale svizzera (CVS).

Monsignor Scarcella, che fa parte della Conferenza, ha quindi deciso di sospendersi dalle sue funzioni, "al fine di garantire l'indipendenza dell'inchiesta", la cui apertura era stata annunciata dalla stessa CVS domenica scorsa. È stato il dicastero per i vescovi, autorità competente a Roma per queste accuse, a ordinare il provvedimento e a designare il vescovo di Coira Joseph Maria Bonnemain a capo dell'inchiesta.

A Bonnemain l'abate ha intanto assicurato la sua "piena collaborazione", si legge in una lettera inviata da Scarcella alla stampa oggi, mercoledì. Nato nel 1951 a Montreux, Scarcella è sacerdote dal 1990 e venne eletto abate di St.Maurice nel 2015.

Correlati

Ti potrebbe interessare