Ticino e Grigioni

Allerta valanghe ed esondazioni a Sud delle Alpi

Pericolo di grado 4 su 5 (forte) per tutto il Sopraceneri e Mesolcina - Piogge in pianura e possibile livello 2 di pericolo piena per il Ceresio, in aumento anche la portata dei fiumi

  • 2 March, 14:24
  • 2 March, 16:30
  • INFO
Bollettino 17.00 02.03.2024.png

L'aggiornamento del bollettino valanghe SLF (17.00 del 2.03), con l'estensione a tutto il Sopraceneri e Mesolcina, oltre a parte del Vallese del grado di pericolo 4 su 5 (in rosso) al di sopra dei 2000 metri

  • SLF
Di: ATS/RSI Info/dielle

L’Istituto per lo studio della neve e delle valanghe (SLF) ha emesso sabato un avviso di allerta per un rischio elevato di valanghe, il secondo livello di pericolo più alto (grado 4 su 5, forte), specificatamente per la zona a sud delle Alpi. Se in un primo momento il grado 4 era stato emanato solo per la regione dell’Alta Vallemaggia e per la Val Bedretto, oltre alla regione del Sempione, nell’aggiornamento delle 17.00 SLF ha esteso la zona di pericolo, al di sopra dei 2000 metri, a tutto il Sopraceneri e Mesolcina, aggiungendo anche ulteriori zone del Vallese.

Sempre in queste zone è inoltre previsto anche un pericolo di grado 3 relativo alle valanghe bagnate e da slittamento, in questo caso al di sotto dei 2000 metri.

Con l’arrivo delle nevicate tra sabato e lunedì, si prevede un accumulo di neve che varia tra i 50 e i 90 centimetri nelle regioni montuose a sud delle Alpi, con potenziali picchi superiori in alcune aree.

Queste condizioni metereologiche, che in pianura si tradurranno in abbondanti piogge, porteranno anche a un aumento dei livelli di alcuni laghi, tra cui quello di Lugano, che potrebbe raggiungere il livello 2 di pericolo di piena, e il lago Maggiore. Anche molti fiumi a sud delle Alpi registreranno un aumento della portata.

Inoltre, è attesa una forte tempesta di föhn a nord delle Alpi da sabato sera, con raffiche che potrebbero superare gli 80 km/h in zone esposte. Si invita alla massima prudenza e al monitoraggio degli aggiornamenti da parte delle autorità.

Chiusa la statale 659 nella vicina Val Formazza

Sempre a causa del pericolo di valanghe, nella vicina Italia la strada statale 659 delle Valli Antigorio e Formazza è attualmente chiusa al traffico in entrambe le direzioni dal km 36,4 al km 41,7, nel territorio comunale di Formazza (Verbano-Cusio-Ossola), in località Roccette. Lo rende noto l’Anas, specificando che la strada sarà riaperta quando le condizioni meteorologiche lo consentiranno

A Verbania è invece chiusa al traffico via Intra Premeno, che dal centro città sale in collina, per lo smottamento di un muro privato, a causa presumibilmente delle precipitazioni di questi giorni. Sul posto un geologo, i vigili del fuoco, il sindaco e la polizia locale.

Notiziario delle 16:00 del 02.03.2024

Notiziario 02.03.2024, 16:30

Attenzione al pericolo valanghe

Il Quotidiano 28.02.2024, 19:00

Correlati

Ti potrebbe interessare