Ticino e Grigioni

Anche nei Grigioni è l’UDC a uscire vincente

I democentristi si sono ripresi il secondo seggio al Nazionale dal PS: la “new entry” è Roman Hug – Confermati gli altri quattro uscenti, Martin Candinas il più votato

  • 22 ottobre 2023, 17:05
  • 6 novembre 2023, 18:17
  • INFO
  • ELEZIONI FEDERALI
IT_Resultate_NRW_1200x800__w_1200__h_0.jpg

Gli eletti grigionesi al Consiglio nazionale

  • gr.ch
Di: dielle

L’UDC grigionese festeggia: dopo aver perso un seggio al Consiglio nazionale nel 2019 a favore del Partito socialista, oggi se lo è ripreso. Oltre all’uscente Magdalena Martullo-Blocher a Berna è stato infatti eletto il presidente dell’UDC retico Roman Hug. Gli altri tre posti sono stati riconfermati dagli uscenti (Candinas, Pult e Giacometti).

Martin Candinas del Centro, l’attuale presidente del Consiglio nazionale, è risultato il candidato più gradito con 28’400 voti, un bottino in netta crescita rispetto a quattro anni fa quando era giunto secondo con 23’143 voti, piazzandosi dietro a Magdalena Martullo-Blocher che ne aveva qualcuno in più (21’942). Quest’ultima nell’elezione odierna si è invece dovuta accontentare del secondo posto e di un numero di voti decisamente inferiore a quattro anni fa (21’795), mentre il collega di partito Roman Hug, giunto quarto, ne ha raccolti 16’595

Conferma da parte sua il terzo posto con una brillante votazione il candidato socialista Jon Pult, che ha raccolto 21’290 preferenze, molte di più rispetto all’ultima tornata elettorale (17’954). Per il PS è comunque una magra consolazione, visto il secondo seggio perso, precedentemente ricoperto da Sandra Locher Benguerel che però non si ripresentava.

A chiudere il quintetto retico sotto la cupola federale, a poca distanza da Hug, è la liberale radicale Anna Giacometti, sindaca di Bregaglia, che ha raccolto 16’184 voti, più del doppio di quattro anni fa (6’932) e che fanno di lei la PLR più votata di sempre nei Grigioni. Il presunto antagonista all’interno del PLR, l’ex Consigliere di stato Christian Rathgeb, ha ottenuto soltanto 9’906 preferenze.

Agli Stati confermato il tandem Engler-Schmid 

I due attuali consiglieri agli Stati grigionesi, Stefan Engler del Centro e il liberale radicale Martin Schmid, entrambi in carica dal 2011, hanno superato entrambi la maggioranza assoluta di 22’000 voti al primo turno e sono stati quindi rieletti in tranquillità.

Nulla da fare per l’unico sfidante, Hans Vetsch: l’architetto 73enne di Gruesch in lista come indipendente si è fermato a 5’723 voti.

IT_Resultate_SRW_1200x800__w_1200__h_0.jpg

Engler e Schmid sono in carica dal 2011

  • gr.ch

Ti potrebbe interessare