Ticino e Grigioni

Leonardo: nuovo giallo

Avviata a Lugano una causa per “La Belle Ferronière”. La pretura ha chiesto invano la consegna del quadro

  • 11 marzo 2015, 18:00
  • 4 settembre, 20:49
“La Belle Ferronière”, il ritratto di Lucrezia Crivelli

“La Belle Ferronière”, il ritratto di Lucrezia Crivelli

S’intitola “La Belle Ferronière”. Secondo molti sarebbe il ritratto di Lucrezia Crivelli, l’amante di Ludovico il Moro. Leonardo da Vinci lo dipinse alla fine del Quattrocento, negli anni in cui era alla corte del duca di Milano. Le autorità giudiziarie ticinesi – si è appreso oggi - sono alla ricerca del quadro, finito al centro di una causa multimilionaria.

A intentarla è stata una delle due persone che sostengono di essere il legittimo proprietario del dipinto. Un caso intricato, anche perché la tela risulta intestata a una loro società offshore. Il ritratto è attualmente nelle mani dell’altro titolare, un cittadino residente a Montecarlo.

Il pretore di Lugano ha emesso una prima misura supercautelare, intimandogli l’ordine di consegnare “La Belle Ferronière”. Ordine che lui ha ignorato. Nelle scorse settimane, con una seconda decisione provvisionale gli è quindi stato vietato di spostare il ritratto dal luogo (sconosciuto) in cui si trova.

Sul quadro in questione esiste una perizia che ne attesta l’autenticità. Per la maggior parte dei critici, però, l’originale sarebbe quello esposto al Museo del Louvre.

Francesco Lepori

Dal Quotidiano


11.03.2015: Un'altra opera di Leonardo

  • 11.03.2015
  • 18:25

Correlati

Ti potrebbe interessare