Ticino e Grigioni

"Quanto rivelato ci spaventa e ci sconcerta"

La diocesi di Lugano prende posizione sull'inchiesta dell'Università di Zurigo - Alain de Raemy: "Gli abusatori agiscono come dei lupi"

  • 13 September 2023, 08:06
  • 15 September 2023, 20:38
  • INFO

NOT 11.00 del 13.09.23 La conferenza stampa di Lugano

Di:redMM

"Quanto rivelato da questo documento ci spaventa, ci sconcerta, ci rattrista e ci sfida", ha ammesso mercoledì in conferenza stampa l'amministratore apostolico della diocesi di Lugano Alain de Raemy. "Quello che mi colpisce di più è il silenzio assordante dietro i numeri delle vittime. Non bastano delle semplici scuse per superare quello che è successo", ha aggiunto. "Gli abusatori agiscono come dei lupi, e non c'è peggior tradimento", ha proseguito. "Questo studio - ha assicurato - non serve a voltare la pagina, ma al contrario ad aprire tutte le pagine".

Chiesa cattolica, il rapporto sugli abusi sessuali

Telegiornale 12:30 di martedì 12.09.2023

  • 12.09.2023
  • 10:30

La diocesi ha così preso posizione su quanto emerso dallo studio presentato ieri. Più di mille abusi sessuali sono stati perpetrati da chierici cattolici dal 1950 in Svizzera. A rilevarlo è un'analisi condotta da storici dell'Università di Zurigo. Lo studio presentato ieri in una conferenza stampa dal Dipartimento di storia dell'UZH rappresenta la prima fase di una ricerca commissionata da tre organismi cattolici, tra cui la Conferenza dei vescovi svizzeri.

Correlati

Ti potrebbe interessare