Ticino e Grigioni

Repower rilancia il progetto Chlus

I vertici della società hanno deciso di concludere la progettazione della nuova centrale tra Küblis e Trimmis

  • 25 luglio 2022, 20:22
  • 23 giugno 2023, 21:40
  • INFO

Grigioni Sera del 25.07.2022 Progetto Chlus, il servizio di Antonia Marsetti

RSI Ticino e Grigioni 25.07.2022, 22:22

  • Repower

Repower ha deciso di togliere dai cassetti il progetto Chlus riguardante la realizzazione di una nuova centrale idroelettrica a Trimmis, tra Coira e Landquart, per sfruttare il salto tra Küblis e il Reno. Il consiglio d'amministrazione della società retica, viste le rassicurazioni di Berna quanto alla possibilità di far capo alle sovvenzioni previste per stimolare l'aumento della produzione di corrente da fonti rinnovabili, ha deciso di investire 10 milioni di franchi per aggiornare e completare il progetto fermo da diversi anni dopo che anche i 12 comuni toccati avevano approvato il rilascio delle concessioni.

L'investimento previsto ammonta a circa 400 milioni di franchi per realizzare le varie opere, tra cui una galleria in pressione lunga 16 chilometri, una condotta forzata di 2 chilometri e una centrale con 62 megawatt di potenza installata in grado di produrre 237 gigawattora all'anno. Si tratta della quantità di elettricità necessaria per coprire il fabbisogno di circa 60'000 famiglie. La Confederazione coprirebbe circa la metà dei costi, così "il rischio per Repower diventa più sostenibile".

Niente da fare invece per la centrale a pompaggio del Lago Bianco, come "una grande batteria" che richiederebbe un investimento di 2-3 miliardi di franchi. Troppo, secondo Repower, nell'attuale situazione.

Ti potrebbe interessare