Ticino e Grigioni

Tentato omicidio al Centro d’asilo, chiesti 5 anni e 10 mesi

L’accusa chiede anche l’espulsione dalla Svizzera per l’uomo che accoltellò al viso un altro migrante - La sentenza è attesa mercoledì

  • 27 February, 19:02
  • 27 February, 19:02
  • INFO

Chiesti cinque anni all'algerino che accoltellò un migrante a Chiasso

Il Quotidiano 27.02.2024, 19:00

  • Ti Press
Di: Quot/RSI Info

Cinque anni e 10 mesi di carcere per tentato omicidio intenzionale e una serie di altri reati. E’ quanto chiede l’accusa per il richiedente asilo algerino che, un anno fa, accoltellò al volto un migrante tunisino a Chiasso, davanti al Centro federale d’asilo. Chiesta per l’algerino anche l’espulsione dalla Svizzera.

Sulla dinamica ci sono pochi dubbi. Il Centro federale d’asilo di Chiasso è una zona ripresa dalla videosorveglianza e ci sono testimoni. Il 25enne algerino scavalca il cancello, recupera un coltello nascosto in un muro nelle vicinanze e poi torna verso l’entrata. Lì lo raggiunge un 34enne tunisino, tra i due inizia una colluttazione, in cui il più giovane colpisce con la lama il volto e il polso del 34enne. La ferita più grave è un taglio profondo, lungo 7 cm, alla guancia sinistra.

Ad accendere gli animi, ha detto oggi in aula l’algerino, l’accusa di furto davanti al direttore del centro, e le ingiurie che l’altro richiedente asilo avrebbe indirizzato alla madre defunta dell’imputato. Il giovane è accusato di aver sferrato colpi a caso verso l’altro migrante, che non era armato. Entrambi erano sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

L’algerino è pure autore di ripetuti furti per un valore di oltre 2’500 franchi, più altri reati. Problematico anche il suo comportamento in carcere, con 6 segnalazioni disciplinari, l’ultima ieri.

In aula ha sempre dato la colpa all’altro richiedente asilo, salvo nella dichiarazione finale, dopo l’arringa della sua avvocata, che ha chiesto di tener conto del contesto difficile all’interno dei centri asilo e della non volontà di uccidere da parte del suo assistito. La sentenza è attesa mercoledì.

Correlati

Ti potrebbe interessare