Ticino e Grigioni

Una casa intelligente a Vaglio

Il progetto EDEN vuole ripensare il modo di abitare. Con EVA, un algoritmo che "pensa" per noi

  • 6 February 2020, 18:16
  • 9 June 2023, 19:49

CSI 18.00 del 6.2.2020 - Il servizio di Alessandro Broggini

Di: CSI/Bleff

Una serra, una cucina e una camera sotto un tetto piatto. Una costruzione su due piani in vetro e acciaio, circondata da un giardino e un orto. Questo è EDEN, un progetto di architettura che vuole ripensare, in maniera radicale, il modo di abitare, anticipando di ben 80 anni la Strategia energetica della Confederazione. Un progetto di ricerca sull'architettura di Emanuele Saurwein: una casa che prende vita grazie all'intelligenza artificiale che si occupa di tutto. Un algoritmo chiamato EVA. "Non è nient'altro che la nostra coscienza", spiega Saurwein ai microfoni della RSI, "impara dalle nostre abitudini e permette a noi di semnplificare il nostro modello abitativo".

Gli ambiziosi obiettivi decisi dalla comunità internazionale (con orizzonte il 2100 e che la Svizzera ha avvicinato al 2050): un consumo di energia primaria di 2'000 watt di potenza continua per persona (oggi siamo intorno ai 5'000, negli Stati Uniti 12'000) - e al massimo una tonnellata di emissioni di CO2 per persona all’anno.

Un meeting a Lugano

Si è tenuto giovedì al Palazzo dei Congressi di Lugano un meeting dell'associazione Congresso Immobilliare Ticino. Tra i suoi obbiettivi, la "collaborazione fra le associazioni professionali del settore immobiliare attive in Ticino e l’organizzazione di eventi di ogni tipo per promuovere la conoscenza dell’economia immobiliare, delle professioni del ramo immobiliare e di temi connessi con l’economia immobiliare".

Ti potrebbe interessare