(keystone/tipress)

Al "Pride" in migliaia

Gli organizzatori della manifestazione arcobaleno soddisfatti: "Accanto alla comunità LGBT tante persone per difendere i diritti"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La prima manifestazione dell'orgoglio omosessuale organizzata nella Svizzera italiana è stata un successo. Secondo gli organizzatori, infatti, alla parata che si è tenuta sabato pomeriggio a Lugano hanno partecipato oltre 6'000 persone giunte dalle altre regioni della Confederazione e dall'estero.

Il sindaco di Lugano, Marco Borradori, che ha sfilato in testa al corteo dietro lo striscione "Pride is in the air", ha parlato di "cambiamento di paradigma" culturale e di apertura verso le diversità. Alla manifestazione, che si è conclusa al "Gay Village" allestito a Campo Marzio, ha partecipato anche il consigliere federale, Ignazio Cassis, che ha tenuto un discorso sul palco.

 

"Siamo molto contenti, a partecipare non è stata solo la comunità LGBT, ma anche tutte le altre persone che hanno voluto essere dalla nostra parte, che è la parte della libertà, dell'eguaglianza e dei diritti", ha detto Marco Coppola, uno degli organizzatori, ai microfoni della RSI.

eb

Pride a Lugano

Pride a Lugano

TG 20 di sabato 02.06.2018

Condividi