Il direttore operativo Raphael Brunschwig (Tipress)

Brunschwig: soddisfatti in qualità e numeri

I festival sono l’ultimo baluardo dell’esperienza del cinema in sala, dice il direttore del Locarno film festival

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Non si è tornati alle cifre di prima della pandemia, ma ce lo si attendeva, e comunque le presenze sono state superiori alle aspettative. Lo ha detto al termine della 75ma edizione il direttore operativo del Locarno Film Festival, Raphael Brunschwig, in un'intervista concessa alla RSI.

La soddisfazione non è solo per i numeri, in forte aumento rispetto all'anno scorso, ma anche per la qualità della manifestazione. “In un momento storico in cui si va molto meno o non si va più al cinema, perdere il 20% in sala non è un risultato negativo".

Infine il rapporto con altri nuovi festival elvetici, come Zurigo, non preoccupa molto: siamo concorrenti sul piano della ricerca di finanziamenti, ma siamo alleati su altri fronti, afferma il direttore generale.

SEIDISERA
Condividi