Progredisce in Europa la Citroën grazie a modelli come il SUV C5 Aircross (Citroën Media)

Auto, mercato in altalena

Crescono a luglio e calano in agosto le vendite di vetture nuove in Europa, con il gruppo Volkswagen leader e la Citroën in evidenza

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il mese di agosto in Europa (Unione europea più AELS, quindi Svizzera compresa) ha visto immatricolate 1'074'169 auto, l'8,6% in meno dello stesso mese del 2018. Va detto che l’agosto di un anno fa fu positivo in virtù del fatto che si vendettero molti veicoli prima dell’introduzione delle nuove norme WLTP. La situazione dovrebbe migliorare in autunno grazie al feedback del Salone di Francoforte (IAA).

A luglio si era registrata una progressione dell’1,2% (1,313'967 nuove unità targate) mentre sull’arco dei primi otto mesi le auto vendute sono 10'830'899, con un calo del 3,2% sullo stesso periodo del 2018. I dati sono stati diffusi dall'ACEA, l'associazione dei costruttori europei d'auto.

Continua a vendersi molto bene la Lancia Ypsilon benché non sia presente in varie nazioni
Continua a vendersi molto bene la Lancia Ypsilon benché non sia presente in varie nazioni (FCA Media)

Il Gruppo Volkswagen è sempre leader europeo sull’arco dei primi otto mesi con 2'611’233 nuove auto, pur perdendo il 4,5% sull’anno prima; in attivo dopo due quadrimestri sono Seat (+6.2%) e Skoda (+1,4%). Lo segue PSA, che su un anno perde lo 0,4% ma ha Citroën che migliora del 6,8%. Al terzo figurano i gruppi Renault (-4,7% sul 2018) e FCA (-12,1%, con la Lancia in crescita del 29,7%).

ATS/EnCa
Condividi