Il direttore generale Thomas Gottstein (keystone)

Credit Suisse riduce le filiali

Una ventina di succursali verso la chiusura in Svizzera nell'ambito di un piano di risparmio da 400 milioni l'anno

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Credit Suisse, che ha appena chiuso un semestre con un utile netto in crescita, punta a risparmiare 400 milioni di franchi all'anno. Il piano di risparmio toccherà anche le filiali svizzere: il direttore generale Thomas Gottstein ha affermato che l'intenzione è di puntare verso le 100 succursali, rispetto alle attuali 120. La riduzione dei posti di lavoro dovuta alla riorganizzazione dovrebbe però essere "limitata".

L'istituto intende raggruppare le attività di investment banking e di negoziazione sui mercati, così come rendere più efficienti le attività della gestione dei rischi e della compliance. Investimenti sono invece previsti nella digitalizzazione e nell'informatica.

Credit Suisse cresce ma taglia

Credit Suisse cresce ma taglia

TG 20 di giovedì 30.07.2020

Le reazioni di ASIB e ACSI

Le reazioni di ASIB e ACSI

TG 20 di giovedì 30.07.2020

 
Credit Suisse riduce le filiali

Credit Suisse riduce le filiali

Il Quotidiano di giovedì 30.07.2020

 

 

TG/RG/sf
Condividi