LafargeHolcim reagisce alla crisi scatenata dal coronavirus
LafargeHolcim reagisce alla crisi scatenata dal coronavirus (Keystone)

LafargeHolcim riduce i costi

Il colosso del cemento franco-elvetico abbatte i costi considerata la situazione generata dal Covid-19. Riaperti tutti i siti cinesi, Hubei esclusa

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il colosso del cemento LafargeHolcim risponde alla crisi innescata dal nuovo coronavirus con un programma di abbattimento dei costi. Investimenti e costi fissi verranno ridotti, mentre le prospettive per l'esercizio in corso sono in fase di revisione.

Il gruppo franco-elvetico ha annunciato venerdì in un comunicato di voler ridurre gli investimenti di almeno 400 milioni di franchi rispetto all'anno precedente, mentre i costi d'esercizio dovranno scendere di almeno 300 milioni di franchi.

La multinazionale sottolinea di essere stata in grado di riprendere le attività su tutti i suoi siti cinesi, fatta eccezione però per la provincia di Hubei, l'epicentro della pandemia di Covid-19.

Speciale informazione nella lingua dei segni

Speciale informazione nella lingua dei segni

Serata di approfondimento sul Coronavirus

 
ATS/Reuters/EnCa
Condividi