La compagnia che controlla anche Swiss risente della crisi causata dal coronavirus (keystone)

Lufthansa, ok al piano di aiuti

L'UE dà il via libera alle misure di sostegno per 6 miliardi volute da Berlino per ricapitalizzare la compagnia aerea

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Commissione europea ha annunciato giovedì di aver dato il via libera al progetto tedesco per la ricapitalizzazione di Lufthansa - primo gruppo di trasporto aereo del continente - che prevede misure fino a 6 miliardi di euro per superare la crisi del coronavirus.

Questa azione fa parte di un piano di salvataggio più vasto, che prevede anche una garanzia di Stato su un prestito da 3 miliardi di euro, già approvato da Bruxelles a marzo in favore della compagnia. Il piano di aiuti, che così ammonta complessivamente a 9 miliardi di euro (9,6 miliardi di franchi), deve essere sottoposto al voto dell'assemblea degli azionisti della società, riuniti giovedì.

 

A questo proposito, Herman Tiele, che detiene il 15% del pacchetto azionario, a poche ore dall'avvio dell'assemblea si è detto favorevole al piano, spianando così la strada all'accordo.

"Questa consistente quantità di aiuti aiuterà Lufthansa a superare l'attuale crisi del coronavirus che ha colpito particolarmente duramente il settore delle compagnie aeree, ma viene fornito con condizioni allegate, anche per garantire che lo Stato sia sufficientemente remunerato oltre a misure per limitare le distorsioni della concorrenza", afferma la vicepresidente della commissione, Margrethe Vestager.

A causa della crisi, il compagnia aerea tedesca, che controlla anche Swiss, conta già di tagliare 22'000 impieghi, ossia il 16% del personale effettivo a livello mondiale.

Luce verde al piano salva Lufthansa

Luce verde al piano salva Lufthansa

TG 20 di giovedì 25.06.2020

 
AFP/ANSA/eb
Condividi