Le autorità sudcoreane hanno sanzionato la BMW per aver tardato a richiamare sue vetture (Reuters)

Maximulta per la BMW in Corea

La marca tedesca non ha richiamato per tempo veicoli a rischio incendio e le autorità di Seul la sanzionano pesantemente

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il marchio automobilistico BMW verrà citato in tribunale dal ministero dei Trasporti della Corea del Sud con l'accusa di aver nascosto i difetti di alcuni motori, ritardandone anche il richiamo.

Secondo quanto hanno reso noto lunedì dal ministero, i propulsori prenderebbero fuoco a causa di un difetto all’impianto di scarico. In territorio coreano circa 40 autovetture BMW si sarebbero incendiate a seguito di tale problema tecnico.

Il ministero ha intanto multato l’azienda bavarese per 11,2 miliardi di won, circa 10 milioni di franchi, proprio per aver ritardato nel richiamare le sue vetture. Questi richiami, ricordano le autorità di Seul, sono avvenuti a luglio e a ottobre e hanno interessato 172'000 veicoli.

ATS/Reuters/EnCa
Condividi